soldi soldi soldi per un evento

Prendi, spandi e spendi per il tuo evento!

Soldi, soldi, soldi!
Betty Curtis cantava: ”Prendi, spandi e spendi / Non domandare da dove provengono
Dindi, tanti dindi / che nelle tasche ti fanno din-din-din

In realtà noi ci chiediamo da dove provengono e sicuramente i soldi vanno gestiti bene. Per un evento, come per un’azienda o per una famiglia, è fondamentale tenere sotto controllo il budget.

Oggi vi voglio dare 3 consigli pratici per redigere il vostro bilancio dell’evento.

1 – Quanto e quando?
Per prima cosa dovete differenziare il budget economico da quello finanziario: dovete quindi segnare l’importo della spesa nel conto economico e segnare l’importo dell’uscita effettiva nel conto finanziario. Questo perché non bisogna tenere in considerazione solo il costo ma anche quando effettivamente dovrò pagare quel costo (e questo dipende da quando ne avrò la disponibilità). Stessa cosa anche per le entrate. Nella parte economica del budget indicherò la mia entrata e in quella finanziaria di quanto e quando disporrò di quella cifra.

2 – Soldi o servizi?
Supponiamo che per il vostro evento abbiate uno sponsor tecnico, cioè non elargisce un contributo in denaro ma vi fornisce dei servizi a titolo gratuito. In questo caso dovete comunque inserire l’importo della sponsorizzazione tra le entrate, così come inserirete il costo nelle spese. Questo per avere un’idea completa del movimento economico del vostro evento.

3 – Lordo o netto?
Fate attenzione a quando inserite gli importi: potete metterli come totali già comprensivi di IVA (o tasse) oppure al netto e riportare in fondo al budget il totale dell’IVA. Io consiglio la seconda soluzione così il conto risulta più completo e preciso. Questo perché dipende a chi sono intestate le fatture (se è un’associazione, se è un’azienda…) e come questo soggetto tratta l’IVA.

Insomma i conti devono tornare!

Seguite questi consigli ed eviterete di avere un conto che non corrisponde effettivamente al valore dell’evento, di trovarvi delle spese impreviste da pagare e di non avere la disponibilità liquida per affrontare i costi dell’evento.