I gadgets, questi personalizzati!

Penne, ombrelli, portachiavi, tazze, smartwatch, chiavette usb, agende, zaini, spille, t-shirt, borracce, k-way, diffusori audio bluethoot, piante, matite ecologiche e lampade.

Potrei continuare ancora ma mi fermo qui.
Qual è il punto?

Il punto è che anche i gadgets devono seguire la mission dell’evento.

Analizziamo insieme alcuni aspetti fondamentali:

  • i gadgets sono utili per fidelizzare il partecipante all’evento, per lasciare un ricordo tangibile, per creare condivisione.
  • È importante che abbiano una funzione ben precisa, che possano essere un oggetto che serve davvero a chi lo riceve.
  • Devono essere personalizzati affinché possano richiamare il tuo business anche a fine evento.
  • Vanno consegnati al momento giusto e nel modo giusto. Se è una welcome bag deve essere pratica perchè chi la riceve dovrà tenerla durante tutta la durata dell’evento. Se è un omaggio, consegnato al termine della manifestazione, dovrà avere un packaging con una lettera di accompagnamento o un biglietto e si dovrà prestare attenzione che tutti lo ricevano e che non ci sia nessuno che vada via prima della fine senza omaggio.
  • La tendenza è quella del gadget green, ecosostenibile. L’attenzione all’ambiente è un plus che non passa inosservato.
  • Altra tendenza il gadget tecnologico, contemporaneo, innovativo. Spazio alla fantasia!
  • Omaggi diversi per ospiti diversi? Va bene ma attenzione alle relazioni e a far comprendere la differenza in modo elegante.

Insomma… qualsiasi sia l’omaggio è importante seguire queste indicazioni affinché sia uno strumento di promozione che lasci un bel ricordo di voi e del vostro evento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *